Indietro

CLICCA per ingrandire.

La Vahine

Dall'epoca delle prime scoperte, Wallis, Cook o Bouganville, le testimonianze non sono mancate per proclamare, a torto o a ragione, Tahiti «isola dell'amore». É vero che nelle epoche lontane, le prime Vahine (donna in lingua Maohi) che incontravano degli avventurieri ampollosi non si chiedevano se la loro tenuta, molto leggera, li avrebbe o no scioccati...  I corpi quasi nudi di queste giovani donne e i loro costumi disinvolti hanno, sembrerebbe, trovato un ottimo punto d'incontro con i gentiluomini austeri del XVIII secolo. Di fronte una tale ostentazione di fascino, di sensualità e, diciamo, di sex appeal, nessuno avrebbe potuto restare di marmo.

CLICCA per ingrandire.Indubbiamente nel corso degli anni è il mito della vahine che ha reso immortale la reputazione dei nostri magnifici paesaggi dei mari del sud. Fiere del loro corpo, sicure di sé, le vahine hanno da sempre dominato la società polinesiana, dalla notte dei tempi. Ancora oggi è la moglie, la madre, che comanda a bacchetta la famiglia. L'uomo, il marito, non fa altro che seguire le sue istruzioni, anche se si vanta di essere un incorreggibile macho!  



CLICCA per ingrandire.

Non contenta di essere bella, la donna polinesiana è anche intelligente. E che cosa ha in più delle donne occidentali? Niente, a dir la verità, se non un ambiente favorevole (sole, caldo, oceano, laguna) e una voglia irresistibile di mettersi in valore raddoppiata da un "savoir-faire" incredibile. Il monoi è il miglior amico della vahine. Rende lucenti i suoi lunghi capelli fini come la seta e mette in risalto la tinta abbronzata della sua pelle. Aggiungete uno sbattito di ciglia perfettamente studiato, un'ingenuità spesso un po' finta, una maniera unica di ancheggiare e otterrete una vahine autentica. Qualche piccolo artificio, ma per un risultato che merita. Noterete che i polinesiani non se ne lamentano e guardano con aria divertita le turiste sdraiate sulle spiagge delle nostre isole che cercano invano di abbronzarsi per mettersi in valore. Un consiglio: non cercate di competere con una Vahine... La sfida è persa in anticipo !

E per tutti i visitatori che pensano aver avuto la fortuna di sedurre una Vahine, sappiate che a Tahiti è come altrove, salvo che fa spesso più bello... E che il sole e i tropici, aiutano molto...

Indietro